venerdì 11 maggio 2012

Medjugorje, secondo me.


Tra gli infiniti problemi che affliggono l'umanità, spesso sentiamo (ce ne saremo ben accorti tutti anche in questi giorni) che una delle cause è la "depressione" considerata da scienziati, sociologi, studiosi, come il male oscuro che sopprime la vita nella disperazione e nel suicidio.
Studiosi e sociologi (scrittori e media) mostrano quanto questo "male" sia presente in tutte le fasi del nostro vivere quotidiano (sociale ed individuale) e quanto sia difficile se non impossibile porvi rimedio tanto che spesso ci sentiamo costretti alla rassegnazione.
Mai come in questi giorni, l'onda della disperazione sta mietendo vite umane (imprenditori, operai ) in cronaca quotidiana e non è difficile supporre quante vite siano già "prive di vita" perché prive di futuro, prive di speranza.
Che le cause siano dovute in gran parte alla "crisi" ed al dilagare della miseria che, in molte situazioni, sino a ieri, non era conosciuta, è purtroppo scontato.
Ma "la perdita della vita  (qualcuno lo diceva lì) non avviene solo con la morte fisica ma avviene nel momento in cui si perde la speranza e non si vede più il futuro".

Ricorrere a tutto ciò che possa servire a dar sollievo al peso della depressione e della disperazione dovrebbe essere semplicemente ovvio.
Come ovvio sarebbe il ricorrere ad ogni mezzo utile a rimediare ogni tipo di dolore dovuto alla malattia fisica o interiore.
Medjugorje , secondo me, non rappresenta il rimedio né (forse) il farmaco miracoloso.
Rappresenta un' IPOTESI.
Come quella del raccomandarsi a Dio quale estrema probabile risorsa di salvezza nelle più varie circostanze drammatiche della nostra vita.
Così tutti i luoghi della vita a riferimento spirituale, verso cui ci rifugiamo, più semplicemente, nei momenti in cui ci sentiamo senza più sicurezza alcuna: quando ravvisiamo un'imminente segnale di "fine" cui  non  ci sentiamo di adeguarci né di rassegnarci.

Se volete sapere se ho visto qualche "Apparizione", la risposta è no.
Ma se volete sapere se (secondo me) Medjugorje può rappresentare l'IPOTESI, quella cioè di chiedere a qualcuno (che non sia Monti) la salvezza per l'Italia e per il mondo che sta cadendo a pezzi, la risposta è : (forse) SI'.

Se qualcuno conosce "ipotesi" migliori, sarei lieto di saperlo.