giovedì 27 ottobre 2016

Chiediamoci: il Regno di Dio mi sta a cuore?

(progetto di studio e commento sull’ opera (scaricabile dal sito JW.org)


post 03 - introduzione e commenti da paragrafi 5 .... del Cap.1 da pag.6 ...



Cap.1 "Venga il tuo Regno"
IN QUESTO CAPITOLO 
Quello che Gesù insegnò riguardo al Regno di Dio




Essere riconoscenti a Dio per la vita, riconoscerlo ed amarlo risulta essere quasi un non-senso per la società.
La società e la cultura corrente respingono ogni sorta di riferimento alla spiritualità relegandola ad una libera scelta del tutto personale. In realtà l'accostamento alla spiritualità è sempre meno presente né si riscontra granché di interesse verso ogni religione.
Non c'è, quindi, alcun  ideale sentitamente condiviso che ispiri la politica salvo i "fondamentali" laico-libertari post-moderni (v.post 02) che mettono in primo piano i soddisfacimenti materiali ottenuti dal progresso tecnologico e scientifico.
La gente non sa più chi votare perché non sa riconoscere per valida più alcuna verità. 
Non esiste quindi alcun riferimento spirituale-trascendentale certo,e per la maggioranza delle persone è valido e  vero solo solo ciò che serve per l'immediato soddisfacimento dei bisogni materiali.
Anche l'interesse verso la stessa cultura ed informazione vengono meno: i giovani laureati sono in netto declino e nulla sembra in favore della fiducia per un futuro di progresso nella giustizia e nei valori che pure molti vorrebbero raggiungere. I governi umani, nonostante le loro promesse, non riescono mai a cambiare in meglio la convivenza civile né riescono ad incidere efficacemente nel senso della giustizia e dell'equità sociale.
Come può quindi non stare a cuore un progetto di governo che superi questi fallimentari? Non è forse vero che tutti sogniamo quel giorno in cui poter vedere finito questo mondo prostrato e triste con un nuovo mondo ed un nuovo governo di pace, luce e felicità?
Ebbene, qui vedremo come questo sogno sia già esistente nella realtà.   
.
 pag.8/§§5-7. (a) Come sappiamo che Geova ha a cuore il Regno? Fate un esempio. (b) Come possiamo dimostrare che il Regno ci sta a cuore?

Lo sappiamo perché crediamo in Gesù e sulla verità della Bibbia. Anzitutto crediamo che sia vero quanto scritto in  1 Giovanni 5:19: Noi sappiamo che abbiamo origine da Dio, ma tutto il mondo giace nel [potere del] malvagio. Qualcuno potrebbe mettere in dubbio tale affermazione? Sicuramente no. Nei paragrafi citati capiamo come e perché il nuovo Regno, prima ancora di stare a cuore a noi, sta a cuore a Dio stesso.
E come potrebbe essere diversamente? Satana non voleva colpire direttamente l'uomo adamico: voleva colpire direttamente Dio e il Suo diritto di Sovranità sul suo Creato strumentalizzandovi contro l'uomo. Per questo stabilì il riscatto attraverso Suo Figlio. Egli venne al mondo non solo per riscattare l'umanità dal peccato adamico ma per istruire il mondo nella verità. La verità sulla menzogna in cui vive il mondo controllato da Satana.(1Giov 5;19)

pag.8-9/§§ 8. 
In che modo Gesù riassunse l’importanza del Regno? 9, 10. (a) Cosa farà il Regno di Dio quando verrà? (b) Quale promessa biblica siete impazienti di vedere adempiuta?

...Quando verrà, il Regno eserciterà pieno potere sulla terra: eliminerà l’attuale sistema di cose malvagio, inclusi tutti i governi umani, e porterà un nuovo mondo di giustizia (Dan.2:442 Piet.3:13)"(§9).
Prendendo alla lettera quanto estratto qui, si otterrebbe una notizia "bomba" che di più non si può: l'annuncio fondato che presto tutti i governi umani attuali (e quelli prossimi) saranno sostituiti da un unico Regno. Interessante no?
Pensate all'effetto se tale notizia fosse trasmessa in tv. Quali scenari apocalittici si potrebbero immaginare? Notizie del genere le abbiamo viste nei films o nei romanzi fantascientifici e favolistici.  (v. caso Orson Welles - La guerra dei mondi).
Questa è un annuncio fondato? Queste cose avverranno realmente?
E' scritto nella Bibbia.
Ma la Bibbia ci dice qualcosa di ancor più clamoroso! Che non solo la malvagità ed i governi umani saranno spazzati via! Ci dice che il Capo del nuovo Regno è già insediato con tanto di Capo e Ministri.

(continua in prossimi post)
                                                                    ***

lunedì 24 ottobre 2016

"Il Regno di Dio è già una realtà"

"Il Regno di Dio è già una realtà"

(progetto di studio e commento sull’ opera (scaricabile dal sito JW.org)
Post 01: (Introduzione e commento alla lettera del Corpo Direttivo).

Una volta ottenuto il libro (scaricabile dal sito JW.org) mi apprestai subito a leggerlo con molto interesse.
E come potrebbe essere stato altrimenti?
Mettetevi nei panni di un qualsiasi uomo della strada che sente per la prima volta l’annuncio: Il Regno di Dio è già una realtà”, quale reazione si potrebbe immaginare?
Molto probabilmente indifferenza. Oggi siamo arrivati in una fase mondiale in cui la gente non crede più in nulla, tantomeno ai miracoli.
Quanti sono gli annunci che continuiamo a sentire ogni giorno da questi o quei personaggi mediatici senza che poi si rivelino solo chiacchiera e disillusione? 
Quanti annunci che promettevano questo o quell’evento epocale?
Non so quale sarà il risultato dell’idea di mettere in risalto i punti per me più interessanti di questo libro coi miei commenti ed osservazioni.
Né so se ci saranno "followers" interessati a leggermi.
Probabilmente pochi o addirittura nessuno. Tranne, sicuramente, una persona: me stesso.  
In questo caso mi sarà servito lo stesso in modo utile per la mia vita.
Così come ai miei "followers" eventuali. 
Ne sono profondamente sicuro.

Lettera del Corpo Direttivo
Cosa mai voleva dire Charles T. Russell con questo annuncio?
Prima di tutto bisogna sapere:
1)Chi era C.T. Russell  
2)Chi erano i Gentili ed in cosa consiste la fine del loro tempo?
3)Che cosa volesse veramente intendere col suo annuncio.
(Per la risposta a 1), riguardo alla biografia di Russell, rinvio al sito wp.)

2)Il termine “Gentili” definisce, in linea di massima, il mondo “pagano”, ovvero quelle genti che non erano giudee. Alcuni indicano per “Gentili” i non-israeliti visto che nessun israelita poteva non esser circonciso. In realtà non-circonciso poteva esserlo chiunque, pertanto Russell si riferiva al Luca 21:24
È storicamente documentato che in questa catastrofe, i primi cristiani trovarono scampo fuggendo in tempo presso Pella, sulle alture oltre le rive del Giordano. Con questa fuga ebbero salva la vita. (v. w12 15/4 pp. 22-26 “Geova sa liberare il suo popolo”)
Questa profezia si avverrò nel 70 dopo Cristo ed, effettivamente, nella strage e distruzione della Città messa in atto da Tito(imperatore e condottiero romano), i primi ebrei-cristiani trovarono scampo fuggendo in tempo presso Pella, sulle alture oltre le rive del Giordano.
Alla luce di questi eventi, è evidente che Gentili sono tutti coloro che non conoscono il vero Dio e gli sono avversi. In sostanza il mondo intero e, segnatamente, tutti i governi delle nazioni.
La fine del tempo dei Gentili era, per Russell cominciata in maniera analoga all’evento storico.
Perché Russell raggiunse questa tesi?...

Il fratello Russell e i suoi collaboratori difesero le verità della Bibbia

3)...Perché si rese conto che le profezie di Gesù e Daniele si rapportavano perfettamente ai tempi moderni ed all’evidenza degli eventi che videro esplodere la Guerra mondiale tra le nazioni nel 1914. La fine straziante di milioni di persone e l’esplosione della malvagità umana già profetizzata in: Matteo 24:37-39, Rivelazione 7:14 Daniele 2:44, 45) era (secondo me è così) ed è in atto tutt’oggi!
Così come ai primi cristiani di Gerusalemme Geova provvide alla loro salvezza da morte certa, Russell colse lo stesso significato rapportandolo ai giorni “suoi” (e“nostri”) identificando nel gruppo degli studenti biblici, da lui presieduto, i veri cristiani moderni.
Charles T. Russell, morì nel 1916, e l’anno dopo gli successe Joseph Rutherford. 
Il fratello Rutherford mentre tiene uno stimolante discorso a un’assemblea pochi mesi dopo la sua scarcerazione
Ebbero luogo molti cambiamenti. Fu pubblicata una rivista compagna della Torre di Guardia, chiamata The Golden Age (“L’Età d’Oro”; ora è chiamata Svegliatevi! e ha una tiratura di oltre 20.000.000 di copie in più di 80 lingue). Si diede maggiore enfasi alla testimonianza di porta in porta. Per distinguersi dalle confessioni religiose della cristianità, nel 1931 questi cristiani adottarono il nome Testimoni di Geova, nome che si basa su Isaia 43:10-12.
 (tratto da: “Testimoni di Geova pp. 6-7-8”)
Poiché, come vedremo, solo al popolo dei primi cristiani (‘) sarebbe stata riservata profeticamente la possibilità di salvarsi dalla morte eterna, (vedi: w12 15/4 pp. 22-26Russell identificò questo popolo (equiparandolo al Popolo israelita di Mosé poi divenuto dopo molti secoli quello dei veri cristiani, a seguito della Morte e Resurrezione del Messia), al gruppo esiguo degli studenti biblici da lui fondato quali veri cristiani servitori del Vero Dio Geova fedeli seguaci di Gesù Cristo: I testimoni di Geova.
Con loro inizia già il Nuovo ordine mondiale che diverrà eterno secondo il proposito di Geova.

“Venga il tuo regno”

(progetto di studio e commento sull’ opera (scaricabile dal sito JW.org)


post 02 - introduzione e commenti a paragrafi 1-2-3-4 del Cap.1 pag.6




Cap.1 "Venga il tuo Regno"
IN QUESTO CAPITOLO 
Quello che Gesù insegnò riguardo al Regno di Dio




                                                      Il Regno di Dio è l’argomento che più di tutti fu al centro degli insegnamenti di Gesù


Le cose scritte in questo capitolo, così come nei successivi, presuppongono una certa predisposizione d’animo. Quale? Quella del credulone che dice “poiché nulla è spiegabile tutto è possibile”? No. Non si tratta di credere solo perché "non c’è qualcosa di meglio". Si tratta di accettare (o no) il comando: (Mt. 22,37)  “‘Devi amare Geova* tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua mente”. 
Poiché decidendo di credere nella Bibbia e studiarla (vi ho scritto un libro), ho motivo di credere che, se è Parola di Dio, valga davvero la pena di ascoltarla, studiarla, comprenderla e metterla in relazione con l’evidenza pratica della propria realtà.

§§1, 2. Cosa disse Geova in persona a tre apostoli di Gesù, e come reagirono questi? (Ascoltarono ciò che Gesù insegnò e incoraggiarono altri a fare altrettanto)
§ 3. Perché Geova vuole che ascoltiamo suo Figlio, e quale argomento facciamo bene a esaminare?


Perché mai Gesù ci teneva così tanto a farsi ascoltare? Quale era l’esortazione alla quale i tre apostoli dovevano prestare intenso ascolto? 
Intanto a questa: “Pentitevi,+ perciò, e convertitevi+ perché i vostri peccati siano cancellati,+ affinché vengano dalla persona* di Geova* stagioni* di ristoro+ (Atti 3:19) 
Dopo queste parole, chi lo ascoltava doveva per forza collegare tale esortazione a tutte le altre cose straordinarie che disse Gesù prima della sua morte. Erano quelle che annunciavano il Regno di Dio nel mondo, e spiegavano le ragioni per cui quella notizia dovesse essere predicata in tutta la terra.
Gesù annunciava e profetizzava, quindi, eventi capitali sulla fine del "sistema di cose"e come vi si sarebbero svolti. Che cosa, in sostanza?
Stava per finire il tempo concesso al mondo nel quale si sarebbe sentenziato la definitiva condanna esecutiva dell'Impero di Satana e della falsa religione; che solo Dio aveva il diritto di sovranità sul suo creato e sulla felicità dell'umanità ed il suo destino.
“Dio permise loro (Adamo ed Eva) di procreare dei discendenti che si sarebbero potuti avvalere di futuri suoi provvedimenti.” Isa. 55:11
Anche i farisei e i capi religiosi lo sapevano. Non potendo sopportare nulla che potesse cambiare o mettere in discussione il loro potere né i loro dogmi, finsero di nulla e boicottarono il Messia della buona notizia del nuovo regno, sino a metterlo a morte.
4. In che modo Gesù mostrò di avere a cuore il Regno? 5-7. (a) Come sappiamo che Geova ha a cuore il Regno? Fate un esempio. (b) Come possiamo dimostrare che il Regno ci sta a cuore?
( A questo punto chiediamoci: “Il Regno di Dio mi sta a cuore?” )

E come potrebbe essere il contrario? Delle due l'una. 
O si pensa ad un nuovo ordine mondiale effettivo di natura straordinaria che ponga fine al fallimento dei governi umani, oppure si continua a far affidamento su questi ultimi e sulle sole risorse umane che, inevitabilmente, porterebbero (così come sta avvenendo) all’annientamento della vita e del creato secondo il disegno perverso di Satana.
In realtà, ignorando Dio e la Bibbia, l'umanità ha già deciso per il suo fallimento, e, quel che è peggio, mentendosi addosso sapendo di mentire. 
Illudendosi, ad esempio, sulle false teorie del superuomoPur consapevoli che queste teorie sono pura illusione e velleità,  e che sono state causa delle catastrofi del secolo scorso (e di quelle attuali), l'insieme delle nazioni mondiali proprio in queste continuano a credere e fondare i propri destini. 
e che, avvenga ciò che avvenga, l'umanità possa comunque farcela.
E' il mondo del laicismo-libertario dove si danno per inesauribili le capacità e la genialità umane.(1) 
   Friedrich Nietzsche(2)
Gabriele D'Annunzio(2)
A chi può piacere vivere ancora di queste ideologie quando tutti sanno che portano solo alle devastazioni mondiali che abbiamo visto nel secolo scorso e che si stanno ripetendo oggi?
Chi può ancora credere all'illusione di potercela far da soli mettendo Dio negli angoli più remoti della nostra vita e/o ricorrendovi soltanto eventualmente ...al bisogno?
Sembra follia, ma è cosi: il mondo vuole così.
Perché questo, (per fortuna ancora per poco), è il mondo governato da Satana. 
Gesù però insegnò ai suoi discepoli del come e del perché queste "cose" presto sarebbero finite e sostituite dal Suo Regno e questa era ed è la cosa che più aveva a cuore. Ieri come oggi! 
Ma oggi, come allora, pochi gli credettero.

***

(1) Questa ideologia è stata alla base delle più letali dittature nazifasciste europee e oggi è alla base dell'errore universale: mettere l'uomo al centro dell'universo escludendo il suo stesso Creatore. Queste ideologie (vedere immagini e citazioni segg.sono riconosciute dai governi umani ed ispirano tutt'ora le loro legislazioni. 

(2) Friedrich Wilhelm Nietzsche (pronuncia italiana: [ˈniʧe]; in tedesco[ˈfʁiːdʁɪç ˈvɪlhɛlm ˈniːtʃə] ascolta[?·info]Röcken15 ottobre 1844 – Weimar25 agosto 1900) è stato un filosofopoetacompositore e  tedesco.

(3) Gabriele D'Annunzio, all'anagrafe d'Annunzio, nome con cui usava firmarsi, dal 1924 Principe di Montenevoso (Pescara12 marzo 1863 – Gardone Riviera1º marzo 1938), è stato uno scrittorepoetadrammaturgomilitarepoliticogiornalista e patriota italiano, simbolo del Decadentismo e celebre figura della prima guerra mondiale.